Storie di animali

L'uso della pettorina e come abituare un gatto a usarla

L'uso della pettorina e come abituare un gatto a usarla
       

Caro lettore, sei approdato in questo articolo per curiosità oppure perchè stai programmando di insegnare al tuo gatto l'uso della pettorina? Qualunque sia il motivo cercheremo di darti alcune brevi informazioni su come sia possibile abituare il nostro amico peloso a usare la pettorina.

Partiamo dal principio: qual è l'eta migliore per abituare un gatto all'uso della pettorina?
Idealmente, fin dal primo giorno in cui entra in casa fino a circa i sei mesi di vita, dopo questo periodo diventa tutto molto più difficile.

Cosa serve per iniziare quest‘avventura?
Una pettorina con guinzaglio, degli stick per gratificare il tuo micio e una buona dose di voglia di giocare nonchè tanta pazienza.

 

L‘approccio

Inizialmente dovrai mostrare la pettorina al gatto (solo la parte che si allaccia intorno al corpo) che potrai eventualmente anche spruzzare o immergere nell'erba gatta secca e inziare a giocarci davanti al tuo gatto muovendola come se fosse un gioco. Questa fase dovrebbe durare almeno tre o quattro giorni.

La seconda fase consiste nell'attaccare la pettorina solo nella parte superiore in prossimità del collo del gatto dopo averci giocato come nella prima fase. Quando attaccherai la pettorina fallo per pochi secondi per più volte, questo per far capire al gatto che si tratta di un gioco e che non gli farà del male. Anche questa fase durerà un paio di giorni.

Nella terza fase inzierai a chiudere la pettorina interamente ma sempre per un tempo limitato, massimo uno o due minuti per quattro o cinque giorni.

Nella quarta fase il gatto terrà  la pettorina cinque o dieci minuti al giorno (sempre per un tre o quattro giorni) andando in giro e abituandosi a essa come se fosse parte di sè.

In questa quinta fase (molto importante), dovrai iniziare a mettere il guinzaglio alla pettorina ma è assolutamente necessario NON costringere il gatto a seguirti, sarà lui a muoversi con il guinzaglio. Ricorda: il gatto non è come un cane ed è lui che ti guida, mai il contrario. Ti guiderà e tu potrai cercare di richiamarlo a te con la voce oppure prenderlo in braccio quando ti farà capire che è stanco.

Con la sesta e ultima fase dovrai iniziare a girare con il tuo micio sul balcone e poi sulle scale di casa e infine portalo in tutta sicurezza al parco – magari in orari non affollati da bambini o da cani. State bene attenti che non ci siano cani privi di guinzaglio al fine di evitare bruttissime sorprese.

 madelaine-gatta-viaggiatrice

Durante questo periodo d‘insegnamento, ogni volta che il tuo gatto risponderà bene abituati a ricompensarlo con uno premietto.
Ricorda che oltre a non essere come un cane non potrà fare molta strada; Madeleine nello specifico, è riuscita camminare 2 ore facendo la salita per andere da santa Rosalia a Palermo.

Lo stesso approccio graduale è consigliabile per un trasportino a zainetto.

Ci sono molti video in internet che mostrano vari mici al guinzaglio, di seguito alcuni tra i più interessanti:

 

 

Un abbraccio a tutti i gattofili e a tutti i micioni.

  

 

Valentina e Madeleine, due amiche inseparabili
Per informazioni, curiosità e domande, scriveteci a info@baffirandagi.it, Valentina e Madeleine saranno felici di rispondervi quanto prima!

 

Sostienici con Zooplus

Sostienici con Zooplus

Per ogni ordine che effettuerai su Zooplus.it clicca sulle immagini e link che trovi nel sito, solo così Baffi Randagi riceverà una donazione dal 2 al 6% direttamente da Zooplus. Per te nessun costo aggiuntivo!

Sostienici con Amazon

Sostienici con Amazon

Per ogni ordine che effettuerai su Amazon.it clicca sulle immagini e link che trovi nel sito, solo così Baffi Randagi riceverà una donazione dal 3 al 10% direttamente da Amazon. Per te nessun costo aggiuntivo!

Newsletter

Newsletter

A te che ci sostieni con fervore e amore, Baffi Randagi ti regala un nuovo servizio: le newsletter. Non saremo invadenti, ti ricorderemo gli eventi e le novità del mercatino, ti mostreremo i gatti più bisognosi!

CERCHIAMO TE!

CERCHIAMO TE!

Siamo sempre in cerca di volontari per:
- vendite di beneficenza
- coleltte alimentari
- stalli casalinghi
- qualsiasi cosa si sia disposti a fare
Clicca qui per i dettagli

Vetrina mercatino

Vetrina mercatino

I regali solidali sono una scelta di cuore, offrono la possibilità di rendere felici sia chi lo sceglie sia chi lo riceve. E' un dono che parla di noi stessi e porta con sé l’impronta dell'impegno etico e sociale di Baffi Randagi.

gattino rosso