Storie di animali

Le gattare e i gatti romani nel mirino della stampa

Le gattare e i gatti romani nel mirino della stampa
     

Ci avete scritto in molti per segnalarci un articolo apparso su La Stampa, chiedendoci spiegazioni in merito e rassicurazioni. Noi ci siamo subito attivati e, dopo aver spulciato ogni angolo del web senza aver trovato ulteriori fonti, abbiamo contattato direttamente l'ufficio Tuttela Animali e l'ENPA di Roma. I quali ci hanno subito risposto.
Ma andiamo con ordine e cerchiamo di capire com'è cominciata questa finta crociata contro le gattare e i gatti della capitale.

Su un articolo apparso ieri (10 gennaio) su La Stampa, il giornalista che firma l'articolo scrive un titolo del genere:

"Raggi abolisce le gattare costringendoci a essere più spietati".

Già da qui salgono i brividi per la schiena. Ma continuiamo:

"Il cammino di Roma verso lo splendore della modernità costerà il sacrificio delle gattare. Per il decoro dei cittadini e il benessere degli animali dal Campidoglio si è deciso che le vestali votate all’accudimento felino saranno messe al bando. Dei tanti gatti randagi, che sonnecchiano tra le vestigia delle glorie imperiali, si occuperà una nuova figura professionale: il «tutor». "

Ora, grazie a ricerche effettuate, scopriamo che a Roma le gattare vengono chiamate tutor dal lontano 1991. E non è che siano persone diverse, particolari o cos'altro, è semplicemente un modo diverso per chiamare le nostre adorate gattare.

30241

Il giornalista continua affermando che per "colpa" dell'animalismo equo e solidale sono iniziate le sterilizzazioni dei randagi portando così inevitabilmente alla "degattarizzazione", ovvero la graduale estizione (pensione) delle gattare.
Non solo, è convinto che la sterilizzazione sia la buona causa per cui Roma non ha più molti gatti randagi in giro per le sue strade.
Grazie a una testimonianza diretta, ci teniamo a precisare che purtroppo le cose non stanno così: Roma, così come il resto delle nostre città, è molto popolosa di gatti randagi frutto di abbandoni di nidiate nate in casa e non desiderate. Ricordiamo che la sterilizzazione è importante per tantissime cose: dall'arginare la diffusione di malattie, all'evitare gravidanze indesiderate. Ma siamo ancora molto lontani dal far capire agli italiani quanto sia fondamentale la sterilizzazione, sono ancora tantissimi a esserne contro!

Nel resto dell'articolo, il giornalista parla delle gattare affibbiando anche generosi e dolci appellativi ma... ne parla al passato. Come se già non esistessero più.

"Per la gattara non esisteva altra religione che il culto dei mici, ne era la regina e allo stesso tempo la più umile delle ancelle. La sua giornata trascorreva scandita dal rituale vettovagliamento della colonia che aveva preso in carico, di cui conosceva ogni membro e lo chiamava per nome."

Potete leggere l'intera fake news cliccando qui. Ah no... è pure a pagamento la lettura di questa bufala. Qualora ne siate interessati, scriveteci a info@baffirandagi.it

A una nostra richiesta di chiarimento riguardo questo articolo, il Dipartimento Ambiente Tutela Animali del comune di Roma ci risponde così:
"V'informiamo e vi rassicuriamo. Non verrà "dismesso" nessuno, tantomeno le "gattare"."
Aggiungendo che al termine dell'iter, verrà presentato ufficialmente il nuovo Regolamento capitolino per la tutela e il benessere degli animali.

Anche l'ENPA di Roma ci ha risposto, rassicurandoci e condividendoci la risposta a tale articolo da parte del Dr Edgar Meyer, Assessore Dipartimento Tutela Animali. Di seguito un estratto:
"Il nuovo Regolamento Tutela Animali di Roma Capitale [...] sancisce nuovi diritti per gli animali . [...] Nel documento [...] non si scrive di "gattare" bensi di tutor di colonie feline. Le andiamo a chiamare tutor di colonia felina ma sono sempre le gattare. [...] il Comune organizzerà dei corsi per tutor di colonia [...] Alla fine del corso, tutte le gattare e i gattari che avranno partecipato saranno "istituzionalizzati", ricevendo un tesserino ufficiale di riconoscimento con logo del Comune, che darà loro un po' PIU' di IMPORTANZA [...]"
Potete leggere l'intero intervento cliccando qui.

gattara_2

Possiamo decisamente rassicurare chiunque, leggendo quella fake news, si sia preoccupato per le sorte delle gattare e dei mici di cui si prendono cura.
Nel nuovo regolamento romano sulla tutela degli animali viene semplicemente fatta una modifica semantica/lessicale: i referenti di colonia felina verranno denominati "tutor di colonia felina" e non più "gattara" o "gattaro".  Non significa che gattare e gattari spariranno, anzi, ma se lo vorranno potranno essere chiamati tutor.

Sostienici con Zooplus

Sostienici con Zooplus

Per ogni ordine che effettuerai su Zooplus.it clicca sulle immagini e link che trovi nel sito, solo così Baffi Randagi riceverà una donazione dal 2 al 6% direttamente da Zooplus. Per te nessun costo aggiuntivo!

Sostienici con Amazon

Sostienici con Amazon

Per ogni ordine che effettuerai su Amazon.it clicca sulle immagini e link che trovi nel sito, solo così Baffi Randagi riceverà una donazione dal 3 al 10% direttamente da Amazon. Per te nessun costo aggiuntivo!

Newsletter

Newsletter

A te che ci sostieni con fervore e amore, Baffi Randagi ti regala un nuovo servizio: le newsletter. Non saremo invadenti, ti ricorderemo gli eventi e le novità del mercatino, ti mostreremo i gatti più bisognosi!

CERCHIAMO TE!

CERCHIAMO TE!

Siamo sempre in cerca di volontari per:
- vendite di beneficenza
- coleltte alimentari
- stalli casalinghi
- qualsiasi cosa si sia disposti a fare
Clicca qui per i dettagli

Vetrina mercatino

Vetrina mercatino

I regali solidali sono una scelta di cuore, offrono la possibilità di rendere felici sia chi lo sceglie sia chi lo riceve. E' un dono che parla di noi stessi e porta con sé l’impronta dell'impegno etico e sociale di Baffi Randagi.

gattino rosso